Ultim'ora
Motori
Motori Abarth 695 Competizione Cabrio. L'iconico sound dello Scorpione anche a cielo aperto

Abarth 695 Competizione Cabrio. L'iconico sound dello Scorpione anche a cielo aperto

Cosa c’è di meglio per un appassionato se non ascoltare il rombo della propria creatura a quattro ruote. Se poi è cabriolet o spider, a tetto aperto è proprio tutta un’altra musica. E se la nostra creatura si chiama Abarth, allora la sinfonia è assicurata e ci accompagna, curva dopo curva, come un regalo per le nostre orecchie. Stavolta abbiamo scelto la piccola peste dello Scorpione, la nuova 695 Competizione rigorosamente in versione cabriolet ed ovviamente con tetto sempre aperto.

Una piccola peste dal rapporto peso/potenza invidiabile che si traduce in dinamica di guida senza rivali, con un rombo da vera sportiva e prestazioni tutt’altro che trascurabili considerate le dimensioni della vettura. Occorrono circa 6 secondi per raggiungere i 100 km/h e si sfiorano i 230 km/h di velocità massima, numeri di riferimento per il segmento e paragonabili ad una piccola supercar.

Interni auto Abarth 695 Competizione
Gli interni della Abarth 695 Competizione

Fuori spiccano i terminali di scarico sovrapposti che assicurano sound e performance ed i cerchi da 17” da cui risaltano le pinze rosse Brembo. Tocchi racing anche all’interno: con i sedili sportivi ultra profilati non aspettatevi un comfort a prova di viaggi lunghi ma si coniugano alla perfezione con la verve sportiva della piccola 695. D’altronde, qui la parola d’ordine è “massimo piacere di guida”, senza compromessi e senza fronzoli superflui.

Potenza Max: 180 Cv

Coppia Max: 250 Nm

0-100 km/h in 6,7 s

Velocità massima 225 km/h

Il cuore è sotto al cofano dove batte il 1.4 T-Jet. Un motore turbo in grado di regalare emozioni da vera sportiva. Proprio come per l’antenata a cui si ispira, questa 695 rappresenta per Abarth la massima espressione del divertimento, da portare in pista nel fine settimana o per spremerla a fondo su strade di montagna, dove se ne apprezzano le doti curva dopo curva.

Assetto piatto da go kart e fulminea nei cambi di direzione, la ricetta è semplice per la nostra piccola peste che non fa rimpiangere sportive ben più pompate e blasonate.

LEGGI ANCHE

Abarth 500e, vinto il premio “Autonis” in Germania

La famiglia Abarth si allarga

News settimanali

Leggi anche

Motori Il Giardino delle Api targato Suzuki