Ultim'ora
Motori
Motori Una Land Rover Defender 130 Outbound per le emergenze della Croce Rossa Italiana

Una Land Rover Defender 130 Outbound per le emergenze della Croce Rossa Italiana

Land Rover Defender e Croce Rossa Italiana hanno celebrato due significativi anniversari: 70 anni di collaborazione e i 160 anni del movimento umanitario internazionale, con la presentazione di una Defender 130 Outbound specificamente equipaggiata per interventi di emergenza. Questo veicolo simbolico rappresenta l’impegno di entrambe le organizzazioni a fronteggiare le sfide umanitarie moderne.

@M3motorcube

Un veicolo simbolo di innovazione e supporto umanitario

La nuova Defender 130 Outbound è stata appositamente modificata con tecnologie avanzate per rispondere alle emergenze più critiche. Dotata di apparecchiature di comunicazione satellitare, il veicolo fungerà da stazione mobile per mantenere le comunicazioni nelle aree colpite da disastri, assicurando una connessione continua anche nelle situazioni più difficili.

Grazie alle sue capacità all-terrain, tra cui sospensioni pneumatiche elettroniche e una capacità di guado fino a 900 mm, la Defender 130 Outbound sarà un prezioso alleato nei soccorsi in caso di alluvioni, frane e smottamenti. Inoltre, l’aggiunta di un verricello e un gancio di traino permetteranno di sfruttare appieno la capacità di traino di 3.000 kg del veicolo.

Una collaborazione storica

Defender e Croce Rossa collaborano da oltre 70 anni, con un impatto significativo su oltre 2 milioni di persone in più di 50 Paesi dal 1954. Questa partnership si è evoluta nel tempo, rispondendo alle crescenti sfide poste dai cambiamenti climatici e dalle emergenze umanitarie.

La Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa ha celebrato quest’anno il suo 160° anniversario a Solferino, Italia, dove migliaia di volontari e partner si sono riuniti per onorare l’inizio del movimento immaginato da Henry Dunant. La nuova Defender 130 Outbound, presentata durante l’evento, rappresenta un ulteriore passo avanti in questa collaborazione.

@M3motorcube

Innovazione tecnologica per emergenze senza confini

La tecnologia satellitare installata sulla Defender 130 Outbound, inclusa un’antenna parabolica montata sul tetto, permetterà alla Croce Rossa Italiana di mantenere le comunicazioni anche in assenza di rete cellulare. Questo progetto pionieristico, che impiega per la prima volta questa tecnologia su un’unità mobile, rafforza la capacità della Croce Rossa di rispondere efficacemente alle emergenze su terreni difficili e in condizioni estreme.

Il veicolo non solo rafforza la capacità di intervento della Croce Rossa Italiana, ma rappresenta anche un esempio di come l’innovazione tecnologica possa essere utilizzata per scopi umanitari. Defender, con la sua tradizione di sostegno alle operazioni umanitarie e di conservazione, continua a essere un simbolo di resilienza e supporto nelle situazioni di crisi.

News settimanali

Leggi anche