Ultim'ora
Motori
Motori BMW i5 Touring - L'asso del segmento premium

BMW i5 Touring - L'asso del segmento premium

In un panorama elettrico dove predominano i SUV in tutte le salse, BMW cala l’asso della Serie i5 Touring, l’unica ElectroWagon tra le top class del segmento premium ed una delle poche station wagon full electric del mercato.

Oltretutto lo fa in concomitanza con la nuova generazione della familiare, ribadendo che da qui in poi tutti i segmenti avranno anche delle varianti elettriche. E in questo caso ne avremo ben due di versioni elettriche, l’entry level versatile e-drive 40 e la super sportiva M60 x-drive.

Ma partiamo dal look, Serie 5 Touring rimane fedele al concetto di Sportività ed eleganza, confezionato in un corpo imponente nelle dimensioni e votato ai grandi viaggi ovattati nel comfort di bordo più totale. È più lunga, più larga, più alta rispetto a prima, con vivo piacere di chi ci sale a bordo.

Con un bagagliaio esagerato da 570 litri di capacità che può aumentare all’occorrenza fino a 1.700 con i sedili ripiegati. Il frontale è piuttosto squadrato con il doppio rene sempre più vitaminizzato ed i fari LED che si incastonano obliqui ad enfatizzarne la sportività.

Appare possente e ben piantata su strada, averla alle spalle fa sempre un certo effetto.

Le versioni 100% elettriche partono dalla eDrive 40, che dispone di un solo motore posteriore, che eroga 250 kW di potenza (340 CV) e coppia di 430 Nm. Il tutto tradotto in performance, vale una velocità massima che supera i 190 km/h con un’accelerazione 0-100 km/h in poco più di 6 secondi, ma il dato che più interessa in un’elettrica è l’autonomia, che può superare abbondantemente i 500 km senza esagerare.

Per gli incontentabili, c’è la M60 xDrive Touring, che dispone di due motori e trazione integrale. Qui la potenza sale a 442 kW(601 CV) e ben 820 Nm di coppia.

Le prestazioni sono da familiare super sportiva, con velocità massima auto limitata a 230 km/h, scatto 0-100 km/h in poco meno di 4 secondi ed autonomia che però non supera i 500 km. Per entrambe le varianti, il pacco batteria da 81,2 kwh posizionato nel sotto scocca, ha capacità di ricarica in AC da 11 kW, 22 kW opzionale, e in corrente continua fino a 205 kW, con preriscaldamento attivo.

Per quanto riguarda la tecnologia di bordo, tutto ruota attorno al BMW Curved Display, ormai tratto caratteristico delle nuove BMW, formato dall’ Information Display da 12,3” e dalControl Display da ben 14,9”.

A completare l’opera, una volta a bordo ci accolgono i nuovi sedili ben profilati ed abbinati al volante sportivo. A lato prende forma un tunnel centrale riprogettato nei comandi e nelle funzioni. Tutti i rivestimenti sono in pelle “vegana” con un’infinità di colori da scegliere. La sostenibilità della nuova familiare by BMW parte da un cuore elettrico ma si vede anche nei materiali scelti.

News settimanali

Leggi anche

Motori Nuova Renault Captur: Prezzi pazzi