Ultim'ora
Tecnologia
Tecnologia ZTE migliora il suo tablet 3D senza occhiali con il 5G e l'intelligenza artificiale

ZTE migliora il suo tablet 3D senza occhiali con il 5G e l'intelligenza artificiale

(Tecnologia) - In occasione del Mobile World Congress 2024 a Barcellona, ZTE ha presentato il suo tablet 3D 5G, primo dispositivo del suo genere. Nubia Pad 3D II è l'evoluzione diretta del suo predecessore lanciato l'anno scorso. ZTE ha apportato miglioramenti significativi, in particolare nell'intelligenza artificiale, con algoritmi di apprendimento ottimizzati per convertire il contenuto in 3D senza la necessità di accessori aggiuntivi, promettendo un'esperienza visiva immersiva. Nubia Pad 3D II si distingue per il suo schermo da 12.1 pollici con una frequenza di aggiornamento di 144Hz e supporto per una risoluzione di 2560×1440, garantendo immagini nitide e fluide. La tecnologia di "eye-tracking" basata su sensori AI, inoltre, adatta dinamicamente le immagini 3D al movimento degli occhi dell'utente, migliorando l'esperienza visiva e riducendo l'affaticamento oculare.

Non mancano le prestazioni fotografiche, con una doppia fotocamera posteriore da 13 megapixel e una frontale da 8 megapixel, offrendo versatilità sia per gli appassionati di fotografia che per gli utenti comuni. Il supporto alla visualizzazione "multi-display" con dispositivi compatibili apre nuove possibilità di interazione e condivisione del contenuto. Sotto il cofano, il Nubia Pad 3D II è alimentato dal chipset Snapdragon 8 Gen 2 di Qualcomm, garantendo prestazioni di alto livello e supporto per le principali bande 5G. Accanto al tablet, ZTE ha svelato una nuova linea di smartphone Nubia, tra cui spiccano il flagship Nubia Z60 Ultra e il Nubia Flip 5G, quest'ultimo progettato per attrarre un pubblico più giovane con il suo design compatto e innovativo. In aggiunta, ZTE ha introdotto uno smartphone focalizzato sulla fotografia appartenente alla serie Red Magic 9 Pro.

News settimanali

Leggi anche

Tecnologia Voyager 1 torna a comunicare con la Terra