Ultim'ora
Economia
Economia Protocollo d'intesa MAXXI- Istituto Credito Sportivo per valorizzazione cultura

Protocollo d'intesa MAXXI- Istituto Credito Sportivo per valorizzazione cultura

Roma, 22 set. (Adnkronos) - La Presidente della Fondazione Maxxi – Museo nazionale delle arti del XXI Secolo, Giovanna Melandri, e il Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi, hanno firmato oggi a Roma un protocollo d’intesa per collaborare a progetti e operazioni strategiche con il fine di contribuire alla ripresa economica e sociale attraverso la valorizzazione delle attività culturali nel rispetto dei valori della sostenibilità e della vivibilità dell’ambiente urbano.

Il Maxxi, primo museo nazionale dedicato alla creatività contemporanea e ente di ricerca che sviluppa anche azioni di rigenerazione urbana e progettazione sostenibile e l’Istituto per Credito Sportivo, banca sociale per lo sviluppo sostenibile dell’Italia attraverso lo Sport e la Cultura, con questo accordo intendono favorire la collaborazione, in coerenza e nei limiti delle proprie prerogative istituzionali, anche attraverso il portafoglio delle opportunità - prodotti finanziari e servizi di advisory - che ICS metterà a disposizione della Fondazione.

La Convenzione, realizzata in tempi strettissimi grazie alla totale condivisione di intenti, prevede il supporto da parte dell’Ics ai piani di sviluppo della Fondazione Maxxi e alla sua intensa agenda culturale, finalizzata alla valorizzazione di un prezioso patrimonio materiale e immateriale.

La collaborazione tra Fondazione e Ics sarà baricentrica sui progetti del Grande Maxxi che prevede tra l’altro l’efficientamento energetico del museo, la realizzazione del Maxxi Hub, un nuovo edificio multifunzionale e sostenibile, e del Maxxi Green, il sistema di verde pubblico attrezzato che contribuirà al miglioramento del microclima nel quartiere Flaminio, ospitando orti produttivi, esposizioni open air, workshop sulla progettazione del verde e del paesaggio e per promuovere e favorire la sostenibilità e la qualità della vita in città, contribuendo a mitigare l’inquinamento e a mantenere una biodiversità sistemica e integrata con il tessuto urbano circostante e sperimentare l’uso del fotovoltaico in edifici di pregio architettonico.

L’Istituto ha quindi stanziato un plafond di 30 milioni di euro a favore della Fondazione Maxxi, per la concessione di mutui della durata massima di 20 anni, finalizzati agli investimenti relativi alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale, che potranno godere delle particolari agevolazioni previste dai due Comparti del Fondo Cultura - Garanzie e Contributi in conto interessi - affidato in gestione separata all’ICS.

Nell’ambito degli interventi finanziati da Ics, particolare importanza sarà riservata alla sostenibilità, agli elementi di integrazione dei criteri Esg, al rispetto dei valori sociali e agli aspetti di buona gestione, ai temi dell’efficienza energetica, dell’abbattimento delle barriere architettoniche, la messa a norma e in sicurezza, l’implementazione tecnologica delle infrastrutture e la digitalizzazione del patrimonio culturale.

“La Convenzione tra l’Istituto per il Credito Sportivo e la Fondazione Maxxi – ha dichiarato il Presidente del Credito Sportivo Andrea Abodi – rappresenta un vero e proprio spartiacque, laddove la cultura inizia a essere percepita come effettivo e imprescindibile motore dell’economia sociale della città di Roma e dell’intera Nazione, come strumento concreto e utile al miglioramento della qualità di vita dei cittadini. Questo accordo rappresenta per ICS una grande opportunità di contribuire all’ulteriore miglioramento del Maxxi, luogo affascinante e prezioso della Capitale, che troverà certamente le modalità più opportune ed efficaci per 'dialogare' e interagire virtuosamente con altri spazi dedicati allo Sport e alla Cultura del quartiere Flaminio, valorizzando il patrimonio presente e anticipando l’appuntamento con quello futuro, oltre a sollecitare una creatività rispettosa del contesto e a mobilitare risorse finanziarie pubbliche e private anche tramite l’utilizzo di nuovi strumenti. Per il Credito Sportivo è motivo di orgoglio e soddisfazione professionale, anche in chiave civica, poter supportare concretamente la realizzazione del Grande Maxxi, che fornirà un formidabile contributo al processo di rigenerazione urbana del quartiere, grazie alla realizzazione di un sistema integrato di infrastrutture e di aree verdi, che rappresentano una vera e propria sfida di rivoluzione urbanistica ed ecologia innovativa, della quale beneficerà, anche in termini di ispirazione, tutta la Città”.

Commenta Giovanna Melandri, Presidente Fondazione Maxxi: “Sono particolarmente lieta di questo accordo basato su valori comuni quali il sostegno alla cultura, la sperimentazione, la progettazione sostenibile e la rigenerazione urbana. In particolare, partendo proprio dal progetto 'prototipo' di Bas Smets per Maxxi Green, insieme all’Istituto per il Credito Sportivo, sarà possibile favorire lo sviluppo della progettazione bioclimatica per migliorare il microclima, la sostenibilità e la vivibilità del quartiere Flaminio”.

News settimanali

Leggi anche